SPRAR “NEDA”

neda

neda

 

 

 

Il Progetto SPRAR (Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati) è finanziato dal Ministero dell’Interno tramite il Fondo Nazionale per le Politiche ed i Servizi dell’Asilo e prevede l’accoglienza e la tutela dei richiedenti asilo, dei rifugiati e dei migranti che sono soggetti ad altre forme di protezione umanitaria.

Il Comune di Leverano è capofila del progetto territoriale denominato SPRAR NEDA rivolto all’accoglienza di nuclei familiari.

Il Progetto SPRAR si occupa di accoglienza, integrazione e tutela della persona.

I servizi di accoglienza comprendono:

  • l’inserimento in strutture di piccole dimensioni;
  • l’erogazione di buoni spesa per il vitto;
  • l’orientamento ai servizi del territorio;
  • il supporto di un mediatore linguistico;
  • la facilitazione nell’accesso ai servizi socio-sanitari ed educativi (corsi di italiano L2 per gli adulti, inserimento scolastico per minori).

I servizi di integrazione riguardano:

  • l’orientamento al lavoro;
  • l’inserimento in corsi di formazione;
  • di riqualificazione professionale;
  • un supporto nella ricerca lavoro e casa.

I servizi di tutela legale supportano il beneficiario nella procedura di richiesta di protezione internazionale, mentre i servizi di tutela psico-sociale facilitano l’accesso ai servizi socio-sanitari specialistici e un supporto entopsicologico/psichiatrico.

*Il Progetto, attivo dal 2014, prende il nome “Neda”, la studentessa uccisa da un miliziano mentre manifestava insieme al padre nelle vie di Teheran, diventata il simbolo della rivolta dell’opposizione iraniana e non solo.

SPRAR “CARMIANO SOLIDALE”

carmiano solidale

carmiano solidale

 

 

 

Il Progetto SPRAR (Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati) è finanziato dal Ministero dell’Interno tramite il Fondo Nazionale per le Politiche ed i Servizi dell’Asilo e prevede l’accoglienza e la tutela dei richiedenti asilo, dei rifugiati e dei migranti che sono soggetti ad altre forme di protezione umanitaria.

Il Coune di Carmiano è capofila del progetto territoriale denominato SPRAR CARMIANO SOLIDALE rivolto all’accoglienza di minori stranieri non accompagnati.

Il Progetto SPRAR si occupa di accoglienza, integrazione e tutela della persona.

I servizi di accoglienza comprendono:

  • l’inserimento in strutture di piccole dimensioni;
  • l’erogazione di buoni spesa per il vitto;
  • l’orientamento ai servizi del territorio;
  • il supporto di un mediatore linguistico;
  • la facilitazione nell’accesso ai servizi socio-sanitari ed educativi (corsi di italiano L2 per gli adulti, inserimento scolastico per minori).

I servizi di integrazione riguardano:

  • l’orientamento al lavoro;
  • l’inserimento in corsi di formazione;
  • di riqualificazione professionale;
  • un supporto nella ricerca lavoro e casa.

I servizi di tutela legale supportano il beneficiario nella procedura di richiesta di protezione internazionale, mentre i servizi di tutela psico-sociale facilitano l’accesso ai servizi socio-sanitari specialistici e un supporto entopsicologico/psichiatrico.

Il progetto è attivo dal 2011